A scuola di fiori con La Fiorellaia: la peonia

Una sua follower l’ha definita una ‘spacciatrice di gioia floreale’: Cecilia Paganini (La Fiorellaia) è una profonda conoscitrice dei fiori, ma soprattutto ne è un’amante… contagiosa. Tra consigli pratici e curiosità, ci regala conoscenza e bellezza e questo mese ci parla della peonia!

Buongiorno buongiorno miei belli! Questo mese vi porto alla scoperta di un fiore amatissimo e profumatissimo: la peonia.

Scopriremo insieme le sue caratteristiche e, rullo di tamburi, vi insegnerò a fare il mazzo con il metodo a spirale. Esistono infatti diverse tecniche, ma questa è la più utilizzata. Sono certa che se proverete a cimentarvi avrete grandi soddisfazioni. Iniziamo!

FORMICHE GOLOSE (E COME PREVENIRLE)

La peonia è una pianta meravigliosa da tenere in giardino, è però spesso soggetta all’invasione delle formiche. Pensate, capita così di frequente che nell’antichità si credeva che questi insetti fossero necessari per farla fiorire! In realtà la pianta secerne una resina ricca di carboidrati, di cui le formiche si nutrono. Non disperate, un metodo naturale con cui combattere questa invasione è piantare vicino alle vostre peonie delle piante che tengono lontane le formiche come geranio, menta, aglio e calendula.

CURIOSITÀ

La peonia è un fiore dalle forme morbide che fiorisce nei mesi di maggio e giugno, un periodo limitato che la rende ancora più preziosa. È un fiore profumatissimo e dalle forme sognanti, ma è molto delicato. Ha durata molto breve ed è sensibile alle temperature troppo basse o troppo elevate. Oltre alla classica ‘Sarah Bernhardt’ di colore rosa che conosciamo tutti e che spesso si trova nei nostri giardini, anche la peonia esiste in diverse varietà: a petalo singolo o a petalo doppio. La peonia Coral, per esempio, è di un bellissimo color corallo ed ha la caratteristica di cambiare colore fino a diventare giallo chiarissimo durante la maturazione. Per vedere le peonie in tutto il loro splendore si può visitare il Centro Botanico Moutan a Vitorchiano (Viterbo), 15 ettari con 250.000 piante!

LA COMPOSIZIONE

Questo mese vi insegnerò a fare un mazzo di fiori con il metodo a spirale. Esistono diverse tecniche per fare un mazzo e vi avverto che serviranno un po’ di allenamento e di pazienza. Sembra molto più facile

Occorrente

  • peonie (o qualsiasi altro fiore)
  • cesoie
  • verde decorativo
  • rafia o spago
  • nastro colorato

Come si fa

  1. Una volta appresa questa tecnica, la potrete applicare a qualsiasi altro fiore. Rimuovi le foglie dallo stelo: il mazzo sarà più ordinato e i fiori più duraturi.
  2. Seleziona il verde decorativo, io ho usato rami di viburno e foglie di eucalipto cinerea. Separa, sul piano di lavoro, i fiori e il verde.
  3. Con due fiori o un fiore e un ramo di verde forma una X tenendoli tra pollice indice. Non stringere troppo, per non scaldare i gambi, rovinandoli.
  4. Procedi formando una spirale, alternando verde e fiori. Immagina di prendere in mano degli spaghetti e di girarli come quando li metti in pentola: quello è l’obiettivo finale! Assicurati che gli steli dall’altezza della spirale in giù siano senza foglie. Se la spirale è ben fatta potrai muovere facilmente i fiori già posizionati all’interno del mazzo.
  5. Copri la rafia con un nastro, io ne ho usati due per un effetto bicolor!

 

Mostraci le tue composizioni di fiori: posta nelle stories taggando @la_fiorellaia @casafacile e ti riposteremo!

The post A scuola di fiori con La Fiorellaia: la peonia appeared first on CasaFacile.

Iscriviti alla Newsletter

Get latest news and update

Newsletter BG