Come nasce un letto di design: intervista a Fabio Novembre

Mariana Bettinelli
 • 
Interior Notes

Blogger CF Style

Il celebre designer firma i letti Selfie di PerDormire. La loro particolarità? Puoi personalizzare la testata con le tue immagini del cuore.

Com’è nata l’idea del sistema letto Selfie?

F.N. L’etimologia del verbo ricordare è: riportare al cuore. Infatti, il ricordo può essere una testimonianza di ciò che è passato e non è più, oppure può far risuonare nel cuore emozioni, atmosfere, visioni ancora vive dentro di noi. Una foto, per esempio, diventa così “distillatrice” di emozioni e i ricordi del cuore rendono la vita più poetica. Partendo da questo presupposto ho pensato che sarebbe stato bello avere sulla testata del proprio letto un “ricordo del cuore”.

A che tipo di cliente è destinato Selfie?

F.N. Selfie non si riferisce a nessuna esigenza, non nasce certo per soddisfare funzioni. È come un libro di poesia appoggiato sul comodino, inutile ma vitale. È destinato a chi è innamorato.

Quanto pensa che sia importante l’immagine nella società di oggi?

F.N. Bisogna capire che cosa si intende per immagine. Se ci si riferisce al narcisismo alimentato dai social, non voglio neanche parlarne. Se la riferiamo a qualcosa che rimane impresso nel cuore, come una foto appunto, allora credo non ci sia nulla di più confortante.

Quali sono gli aggettivi che meglio descrivono i letti Selfie?

F.N. Complici, iconici, affettuosi.

The post Come nasce un letto di design: intervista a Fabio Novembre appeared first on CasaFacile.

Iscriviti alla Newsletter

Get latest news and update

Newsletter BG