Lampade componibili: l’oggetto del desiderio

Paola Tartaglino
 • 
We Make A Pair

Blogger CF Style

Sapevi che puoi progettare la tua lampada ideale e ottenere un prodotto (quasi) unico, scegliendo per ciascun elemento la forma, il colore, la finitura?

Sono la novità degli ultimi anni: in alcuni casi puoi configurare la lampada da solo, direttamente sul sito del produttore; in altri casi dovrai farti seguire da un rivenditore o da un architetto: in ogni caso l’originalità della composizione è garantita!

Alcuni modelli permettono inoltre di giocare con gli elementi, cambiandone l’ordine per effetti sempre nuovi.

Scegliere le luci di casa è complicato… questi modelli offrono il massimo della personalizzazione”. [Francesca]

Sfoglia la gallery e ricorda: le configurazioni che vedi sono solo esempi, le combinazioni possibili sono… infinite!

Sinfonia ha tanti elementi in PMMA e alluminio, per scenografici effetti di luce  [Linea Light Group]
Colorata e trasformabile: scegli la tua combinazione di Lady Galala, con 3 diffusori ai quali potrai cambiare l’ordine ogni volta che vorrai [Martinelli Luce]
Di gusto nordico, Collect: forme essenziali, colori opachi, finiture metallizzate [Ferm Living]
Alphabeta, design Luca Nichetto, esiste anche in versione sospensione e da terra [Hem]
Arrengments si può comporre di due o più elementi, realizzati in alluminio nero e diffusore in silicone ottico platino [Flos]
Si chiamano Junit, sono realizzate con blocchi di legno di svariate forme geometriche, ispirate dal Bauhaus [Schneid Studio]
Wireflow 3D reinterpreta il classico lampadario chandelier. I cavi neri vengono organizzati per creare forme tridimensionali con la massima libertà di composizione [Vibia]

Guarda anche

Icone del design

Icone del design: la lampada Tizio

The post Lampade componibili: l’oggetto del desiderio appeared first on CasaFacile.

Iscriviti alla Newsletter

Get latest news and update

Newsletter BG